“Capolavoro per Lecco” registra in soli 15 giorni 1.500 visitatori

In soli 15 giorni, dal 6 dicembre scorso, sono stati ben 1500 i biglietti staccati per i primi giorni di apertura dell’edizione 2023 di “Capolavoro per Lecco” quest’anno dal titolo “Il mistero del Padre. Il disegno di Michelangelo”. l’iniziativa, organizzata dall’Associazione culturale e dalla Comunità pastorale Madonna del Rosario di Lecco, in collaborazione con il Comune e con il sostegno di numerosi partner (aziende e istituzioni), si sta confermando come un appuntamento atteso e partecipato.

“È motivo di soddisfazione vedere un così elevato numero di persone aderire alla nostra proposta culturale,  – commenta Mons Davide Milani, presidente dell’Associazione e prevosto di Lecco – che rappresenta l’occasione per tutti, credenti e non, di lasciarsi interrogare personalmente dal Mistero della Salvezza che ci porta il Natale attraverso il confronto con l’opera di grandi maestri dell’arte rinascimentale italiana. Quest’anno, con Michelangelo, la proposta è particolarmente sfidante perché abbiamo scelto di approfondire il tema della paternità. Il Bambino Gesù nasce a Betlemme da Maria ma è al tempo stesso “Figlio del Padre”, Dio. Questo tema ci interroga anche oggi: a proposito dell’essere padri e figli oppure circa i modi sbagliati di vivere l’autorità nelle relazioni familiari che può sfociare nella violenza.La risposta di pubblico in queste prime due settimane è straordinaria: i visitatori sono di ogni età e provengono anche da fuori regione”.

Giovani e meno giovani, studenti delle scuole di ogni ordine e grado, insegnanti e docenti (per i quali sono state organizzate dai curatori della mostra Susanna De Maron, Laura Polo D’Ambrosio e Giorgio Melesi due visite dedicate), appassionati d’arte, famiglie, gruppi, comitive aziendali: un pubblico eterogeneo, conquistato dall’opportunità di osservare da vicino un capolavoro del genio di Michelangelo, ma anche sorpresi dall’incontro con i giovanissimi studenti delle scuole superiori che nell’ambito di un apposito PCTO e dopo un percorso formativo fanno da guida e mediatori delle opere esposte.

La mostra sta avendo anche un buon riscontro sui media regionali, nazionali e di settore, oltre che una visibilità sui canali social, gestiti insieme ad un gruppo di ragazzi che aderiscono al progetto “Cultura è partecipazione. La sfida per i giovani del lecchese”, realizzato con il contributo del bando “Emblematici provinciali”, promosso da Fondazione Cariplo in collaborazione con Fondazione Comunitaria del Lecchese.

Ieri, infine, hanno preso il via anche i laboratori di creatività per i più piccoli che, organizzati in gruppo, sono introdotti alla scoperta di una possibile espressività attraverso una diretta manipolazione della creta.

Ufficio stampa: Welcome Srl

Giorgio Cortella – giorgio.cortella@welcomeadv.it – 335 7904683

Chiara Ratti – chiararosa.ratti@welcomeadv.it – 338 97 38 155